Vite Canadese (Ampelopsis Brevipedunculata)

Il genere Ampelopsis, originario del Nordamerica e dell’Asia orientale conta più di 20 specie di piante rampicanti arbustive appartenenti alla famiglia delle Vitacee. L’Ampelopsis brevipedunculata, comunemente detta Vite canadese o Vite vergine per distinguerla dalla vite da uva, viene spesso confusa con la Vite americana (Parthenocissus quinquefolia) con la quale ha in comune diverse caratteristiche.

L’Ampelopsis brevipedunculata, proveniente dalla Cina, ed importata alla fine del 1800 in America e successivamente in Canada è oggi diffusa in gran parte del mondo, tanto da essere considerata una specie infestante proprio per la velocità con cui cresce e si diffonde sia in aree rurali che urbane.
Le foglie, decidue, si presentano alternate, semplici trilobate o composte pentalobate. I fiori piccoli, bianco verdastri, costituiscono un’infiorescenza “corimbiforme” dalla caratteristica forma ad ombrello. La fioritura è presente da Aprile ad Agosto, quando sulla pianta compaiono i frutti costituiti da piccole bacche che mutano colore nel corso della maturazione; dal verde al rosa, al lilla e al turchese, fino a diventare violacee e in autunno blu scuro.

Le bacche non sono commestibili per l’uomo ma ne sono ghiotti gli uccelli, in particolare tordi e merli. La vite canadese è molto apprezzata per il suo valore ornamentale e trova largo impiego in giardini e terrazzi per coprire muri e graticci, sui quali, grazie ai suoi lunghi viticci e alla rapida crescita riesce a creare un rivestimento verde e compatto.

Il periodo migliore per piantare l’Ampelopsis va da settembre a marzo escludendo i periodi più freddi. Se messo in terra occorre effettuare una buca larga il doppio della pianta e sistemare sul fondo ghiaia o piccoli cocci per garantire un buon drenaggio, poi coprire con uno strato di letame. Quindi, interrare la pianta, compattando la terra intorno e procedere con una leggera annaffiatura. Anche per la sistemazione in vaso si segue la stessa procedura avendo cura di porla in un vaso di dimensioni adeguate.

Clima Ideale per la Vite Canadese

Questo rampicante, rustico e robusto, non richiede particolari cure, tuttavia, una buona esposizione, che gli consente di godere per parecchie ore dei raggi del sole, favorirà una crescita rigogliosa e un’abbondante fioritura. Infatti, sebbene, non tema particolarmente il freddo e possa crescere e svilupparsi anche in zone più ombreggiate, potrebbe risentirne con una scarsa produzione di fiori e di bacche.

L’Ampelopsis brevipedunculata non necessita di annaffiature eccessive, dall’autunno alla primavera sono sufficienti le precipitazioni atmosferiche, mentre in estate, soprattutto se particolarmente torrida, è necessario annaffiare almeno una volta la settimana avendo cura che il terreno si asciughi tra un’irrigazione e l’altra, per evitare nocivi ristagni di acqua. Una volta al mese è opportuno dare concime liquido o granulato a lento rilascio. L’Ampelopsis si adatta anche a terreni sabbiosi o rocciosi, sebbene l’ideale sia un substrato fertile e ben drenato. Nel caso sia stato posto in un vaso, annaffiature e concimature dovranno essere più frequenti e abbondanti.

Coltivazione della Vite Canadese

L’Ampelopsis va potato in autunno o in inverno per correggerne lo sviluppo mentre la cimatura dei germogli va effettuata all’inizio della primavera in modo da stimolare la pianta a produrre nuovi rami. Alla fine dell’estate invece vanno eliminati i rami secchi, malati o troppo fitti. I rami semilegnosi recisi possono essere usati come talee che andranno poste in una miscela di sabbia e torba, coperte con un foglio di plastica, e mantenute ad una temperatura di 18 20 gradi finché non avranno radicato.

Pur essendo una pianta poco soggetta alle infestazioni di funghi e parassiti tuttavia è bene fare attenzione alla infestazione da parte degli afidi. Questi parassiti che si cibano di boccioli e germogli sono particolarmente nocivi e vanno combattuti con insetticidi appositi e tagliando radicalmente i rami più infestati. Inoltre, come la vite da uva, anche la vite canadese può essere danneggiata dallo oidio (o mal bianco) e dalla peronospora per i quali vanno usati fungicidi solforati.

Oltre alla Vite canadese (Ampelopsis brevipedunculata) il genere Ampelopsis comprende anche l’Ampelopsis aconitifolia, un arbusto molto vigoroso indicato per coprire grandi estensioni di muri e recinzioni che fruttifica generosamente producendo grandi bacche color arancio che poi diventano azzurre; l’Ampelopsis Humifolia che ha una ramificazione rossiccia e foglie lucide e brillanti; l’Ampelopsis megalophylla con foglie lunghe anche 50 cm ed una ramificazione bruna molto vigorosa e l’ibrido “Elegans” dalle eleganti foglie che presentano screziature verde chiaro, bianco e rosa, leggermente pelose.

Prodotti correlati

(Ci sono 6 altri prodotti della stessa categoria)