Geranio (Pelargonium)

Il Geranio Pelargonium appartiene alla grande famiglia della Geraniacee. Semplicemente detto geranio, questo fiore è il re incontrastato dei balconi, anche quelli più trascurati, perché con pochissime cure riesce a produrre splendidi fiori durante tutto l’anno. I gerani più comunemente coltivati sono il Pelargonium zonale, o anche geranio comune per la sua diffusione, e il Pelargonium peltatum detto geranio edera.

Il Pelargonium zonale dal portamento cespuglioso ha fusti semilegnosi alla base, foglie tondeggianti con la parte centrale che si distingue per il colore diverso rispetto al resto della pagina fogliare. Queste piante, soprattutto se poste in posizione soleggiata, fioriscono in modo copioso e in molte sfumature di colori, che vanno dal bianco, al rosso, al rosa o all’arancione , più o meno accesi.

Il Pelargonium edera è caratterizzato dal un portamento ricadente. I suoi rami possono pendere anche per un paio di metri. Le foglie sono carnose, lucide e leggermente arricciate sui bordi, mentre i fiori sono bianchi, lilla, rosa, rossi o anche screziati.

Terreno Ideale per Geranio Pelargonium

Questa pianta ha poche esigenze, ma se coltivata rispettando le sue preferenze può diventare un cespuglio riccamente fiorito per buona parte dell’anno. Il terreno migliore per i gerani è costituito da torba e terra argillosa, o terra da giardino, argilla e torba. arricchita con una piccola percentuale di carbonato di calcio per alzare leggermente il Ph del terreno.

Importante è che sia ben drenato e che periodicamente venga zappettato per migliorare l’assorbimento dell’acqua, ma anche l’aerazione delle radici.

I gerani in vaso vanno trapiantati una volta l’anno, in primavera, aumentando di poco le dimensioni del vaso poiché questa è una di quelle piante il cui eccessivo sviluppo radicale va a discapito della chioma.

Clime, Esposizione e Annaffiature del Geranio Pelargonium

Il clima mite è il migliore per i Pelargonium. Il caldo ideale per la pianta arriva fino ai 25°, mentre le temperature invernali al di sotto dei 10 ° tendono a danneggiarla. Sta bene in pieno sole, ma durante la fioritura un’esposizione meno diretta ma sempre luminosa, favorisce una colorazione più accesa dei fiori. Il geranio non ama le correnti d’aria, ma apprezza una buona aerazione.

Poiché la pianta produce fiori quasi di continuo, un’irrigazione regolare le dà l’opportunità di svilupparsi armoniosamente. Le annaffiature devono quindi essere abbastanza frequenti, ma sempre con buon senso. L’acqua stagnante non è bene accetta e brevi periodi di terreno asciutto tra un’innaffiatura e l’altra giovano al geranio.

Le annaffiature diventano più sporadiche durante la stagione invernali, periodo in cui si annaffia solo al bisogno.

Coltivazione e Malattie del Geranio Pelargonium

Il Geraneo Pelargonium non ha bisogno di essere potato, ma è utile l’eliminazione dei fiori secchi per stimolare la pianta a fiorire, senza farle perdere energie per la produzione di semi. Del resto, moltiplicare i gerani tramite talea è semplice e veloce. Basta recidere con un taglio netto delle porzioni di rami, staccare le foglie più in basso ed interrarli a gruppetti di quattro o cinque in un vaso, che andrà tenuto sempre umido. Nel giro di alcuni giorni essi radicheranno e alla comparsa delle prime foglie nuove potranno essere sistemati nelle fioriere o in giardino.

I cespugli di gerani vanno periodicamente ripuliti da foglie e fiori secchi e rami rovinati.

Considerando la crescita costante e la produzione di fiori, i gerani hanno bisogno di essere concimati con una certa regolarità. Buona norma è annaffiare con fertilizzante liquido ogni due – tre settimane durante il periodo della fioritura. In alternativa, si può usare del concime a lenta cessione attenendosi alle istruzioni del produttore.

Tra le avversità che possono colpire questa pianta troviamo gli attacchi di cocciniglia bruna o cocciniglia cotonosa. Entrambe si possono eliminare “lavando” la pianta con acqua e sapone neutro e risciacquandola bene; le cocciniglie vengono via facilmente, ma se sono molte le piante colpite ci sono in commercio prodotti appositi.

Foglie ingiallite e piccole macchie gialle indicano la presenza del ragnetto rosso; anche in questo caso si può procedere con un rimedio casalingo o rivolgersi a prodotti specifici.

Il marciume delle radici si ha quando la pianta viene annaffiata troppo, soprattutto in inverno.

Hai domande su questo prodotto?

Al nostro Vivaio coltiviamo, per la vendita all'ingrosso e al dettaglio, questa e tantissime altre piante.

Se desideri ricevere maggiori informazioni su questo prodotto specifico o sul Verde in generale, non esitare a contattarci utilizzando il modulo che trovi di seguito. Cercheremo di risponderti nel più breve tempo possibile.

In alternativa puoi contattarci ai seguenti recapiti:

Se invece desideri parlare con noi di persona, ci trovi qui:
Vivai Flor Plant di Cafaro Mario
Via Cappellania N. 1
84022 Campagna (SA)

Clicca Qui per avviare il Navigatore (Google Maps)

oppure inserisci le coordinate nel tuo Navigatore:
40°38'28.4"N 15°07'01.9"E

Richiedi Maggiori info sul prodotto


* Campi obbligatori

 

Prodotti correlati

(Ci sono 9 altri prodotti della stessa categoria)