Scopri i lavori da fare nel mese di Giugno per la cura del giardino e dell'orto

person Pubblicato da: Mario Cafaro list nella categoria: Calendario del Giardinaggio Data:

Calendario del Giardinaggio Giugno Vivai Flor PlantGiugno è un mese particolare per chi lavora in giardino e per chi è appassionato di giardinaggio. Infatti in questo mese molti lavori devono essere già conclusi da parecchi giorni. Questo però non significa che il giardino non abbia bisogno di cure e attenzioni particolari, anzi. Infatti, Giugno rappresenta un mese transitorio tra la primavera e l'estate, le temperature incrementano e sono ben visibili i fiori, forse nell'apice di bellezza stagionale. Per contrastare l'umidità e talvolta anche l'afa, e per consentire al giardino di non soffrire in questo mese davvero particolare, è necessario dosare bene l'utilizzo degli impianti di irrigazione. Infatti, generalmente, le piogge nel mese di Giugno scarseggiano e il giardiniere dovrà provvedere a sostituire correttamente questa mancanza. Per chi possiede un orto, anche se piccolo, è sempre importante mantenere la terra umida, innaffiandolo all'imbrunire, in modo tale da lasciare alla terra il tempo necessario per assorbire l'acqua, senza che la stessa possa evaporare a causa del troppo caldo. E' inoltre molto importante evitare di utilizzare nel proprio giardino qualsiasi sostanza che possa uccidere le api, specialmente durante il giorno. Infatti il grande lavoro di questi insetti è molto importante non solo per il mini-ecosistema presente nel proprio giardino, ma per il benessere dell'intero sistema verde del mondo.

Potature a Giugno

Anche le potature rientrano tra i lavori che al mese di Giugno devono essere già state realizzate per la maggior parte di piante, arbusti e alberi. Esistono però alcune specie di piante che necessitano particolare attenzione in tutto l'anno, specialmente nei mesi estivi. Stiamo parlando delle siepi e delle rose. Questi due elementi fondamentali del giardino, il primo come tutela naturale del proprio terreno, il secondo come simbolo di bellezza, richiedono una particolare regolarità con un concetto che non bisogna mai dimenticare: le piante soffrono il caldo. Per questo motivo, specialmente nelle giornate più torride, le potature non dovranno essere svolte, oppure non dovranno essere massicce, altrimenti si corre il grande rischio di far seccare queste piante. La potatura del mese di Giugno dovrà quindi servire solamente ad eliminare le parti secche della pianta o a plasmare la siepe nella forma desiderata.

Concimature a Giugno

Anche le concimature devono essere svolte in questo mese seguendo delle regole ben precise. Utilizzare concimi troppo forti, specialmente per i prati, ma per le piante in generale, può provocare un effetto stressante sulla pianta, che, mixato al caldo delle ore più calde, può indurre il prato o la pianta a seccarsi. E' dunque consigliato utilizzare un concime più leggero, come quello al potassio, che rilascia questa importante sostanza lentamente, in modo tale che la stessa possa essere assorbita e immagazzinata dalla pianta o da ogni filo di erba del prato. Il rilascio graduale è fondamentale, in quanto è la pianta o il prato stesso a dettare al concime i tempi di assunzione delle sostanze nutritive e non viceversa. La concimatura, se realizzata seguendo questi consigli, rimane comunque una fase fondamentale per la vita delle piante, specialmente a Giugno. Infatti, il concime consente di mantenere le piante in salute ed evita che l'erbetta possa assumere un colore tendente al giallastro, che è sintomo di malessere per il prato. Anche per le piante da frutto il potassio nel mese di Giugno risulta essere fondamentale. Gli esperti, però, consigliano di concimare queste piante al massimo due volte in questo mese, possibilmente distanziando le due fasi di concimazione di un periodo lungo almeno una ventina di giorni.

Semine a Giugno

Le piante, specialmente i fiori, generalmente vengono seminati all'inizio della primavera per durare più a lungo. Esistono alcune specie di fiori, però, che possono essere seminati nel mese di Giugno e possono mostrare la loro bellezza, a seconda del tempo, fino ad autunno inoltrato. Il primo di questi fiori è il girasole, che richiede una terra fertile e innaffiata costantemente. Dal giorno della semina impiegano solamente una settimana a germogliare e nel giro di poco tempo potrai osservare dei bellissimi girasoli adornare il giardino. Un secondo fiore è la zinnia, che colora il giardino, ma che richiede, naturalmente, una cura particolare. Infine, il mese di Giugno può essere anche quello della semina del cosmo che tra i tipi di fiore nominati è quello che riesce meglio a trasformare il calore del terreno in energia, durando tranquillamente fino al mese di ottobre. Ma Giugno è anche il mese di semina per molti prodotti dell'orto, che daranno i loro prodotti nei mesi di settembre e ottobre. Tra i tanti ortaggi si segnalano i cavoli, di qualunque qualità, le zucche o zucchine, ma anche piante di tipo aromatico, come il prezzemolo o il basilico. A Giugno è possibile seminare anche il prato, anche se è consigliato anticipare questa fase ai mesi di Aprile e Maggio. Se però è stata una primavera caratterizzata dalla pioggia e dalle temperature miti, allora è possibile traslare la semina proprio a Giugno, specialmente se il sole non è ancora troppo caldo e se la pioggia è cessata.

Piante in vaso, in appartamento e sul terrazzo a Giugno

E' molto importante non sottovalutare la potenza emanata dai raggi solari nel mese di Giugno. Infatti le piante dovranno essere trattate in modo differente a seconda della loro posizione. Le piante potranno essere trapiantata nei vasi, ma è necessario inumidire spesso la terra, senza esagerare. Infatti i rischi sono quelli di irrigare troppo poco, seccando la pianta, o in modo eccessivo, facendone marcire le radici, la terra. Le piante lasciate all'interno del proprio appartamento dovranno essere collocate in zone soleggiate. Queste piante potranno essere innaffiate meno, in quanto meno esposte ai raggi solari diretti. Viceversa una pianta riposta in un vaso all'aperto richiede un'irrigazione maggiore rispetto ad una pianta tenuta in un luogo chiuso. E' possibile seminare anche le piante aromatiche sopra citate anche in un vaso e sempre nello stesso mese di Giugno. Tali vasi però dovranno essere mantenuti in luoghi esterni, come sul giardino stesso o su un terrazzo, ma anche sui davanzali delle finestre. Queste piante, oltre ad essere apprezzabili dal punto di vista estetico, sono molto utili in cucina e tengono persino lontane le zanzare.

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre