Piante anti-zanzare: repellenti naturali da tenere in vaso o nel giardino

person Pubblicato da: Mario Cafaro list nella categoria: Consigli Utili Data:

Piante Anti Zanzare Vivai Flor PlantLe serate estive all’aperto sono uno dei piaceri della vita, purché siano serene e senza l’invasione di fastidiose zanzare.

La natura ci aiuta sicuramente e prima di arrivare ad un uso indiscriminato di prodotti chimici, si può provare a circondarsi di piante che sono sgradite a questi insetti e li tengono lontani.

Forse le piante non elimineranno tutte le zanzare dalle serate estive, ma sicuramente le faranno diventare molto più sporadiche.

Ci sono diverse specie tra cui scegliere per arrivare a questo scopo e il consiglio è quello di provarne diverse, anche in combinazione tra loro, posizionandole in punti strategici, e ovunque ci sia spazio. Si tratta sempre di piante che, seppur odiate dalle zanzare, sono belle, gradevoli, ornamentali e perfette per arredare giardini e terrazzi di ogni latitudine.

Una pianta molto bella, decorativa e di facile coltivazione è la Plectra. Molti la conoscono come la pianta dell’incenso perché sfregando le sue foglioline tra le dita si sente un piacevole aroma d’incenso.

Il Plectranthus ha piccole foglie vellutate di vari colori; possono essere di un bel verde chiaro, più scure oppure variegate di bianco. L’infiorescenza è decorativa, ma non molto vistosa, formata da fiorellini bianchi riuniti a spighe. Il portamento è ricadente e la coltivazione, sia in vaso che in terra, non presenta particolari difficoltà, soprattutto se si rispetta la sua preferenza per una posizione luminosa, ma non troppo soleggiata.

Funziona molto bene come pianta antizanzare e la sua delicata bellezza e semplicità la rende ideale per questo scopo.

Altra pianta che funge benissimo come allontana – insetti è il Geranio. Anche la tradizione popolare le ha sempre riconosciuto questa qualità e sicuramente non è una pianta che ha bisogno di molte presentazioni. La varietà più efficace per mantenere lontane le zanzare è il Pelargonium odorantissimum o, più comunemente detto, geranio odoroso. É proprio il suo profumo di limone misto a citronella che dà fastidio alle zanzare e le mantiene lontane. Di facile coltivazione, non ha una fioritura tra le più spettacolari rispetto ad altre varietà, ma è molto piacevole per adornare giardini e terrazzi ed è efficace se si desidera adottare metodi naturali per avere serate libere da zanzare.

Il geranio Schosker è ottimo per allontanare insetti poiché contiene piretro naturale. I gerani sono piante che danno soddisfazione anche ai giardinieri meno esperti, ma nelle regioni fredde dovrebbero essere riparate in inverno.

Poiché sono gli odori e i profumi a dar fastidio agli insetti, è ancora una pianta profumata quella che merita di essere coltivata negli spazi in cui si desidera trascorrere piacevoli serate estive senza zanzare. L’erba cedra ha un profumo intenso, gradito agli umani tanto che viene utilizzata nei pout-pourri. L’olio essenziale ricavato dalle sue foglie viene utilizzato in profumeria. Non piace altrettanto alle zanzare, che se ne tengono lontane.

L’Erba Cedra ha vari nomi, a seconda delle regioni in cui si trova: cedrina, limoncina, Erba Luigia, Lippia o Verbena odorosa. Il suo nome scientifico è Aloysia citrodora e l’odore delle sue foglie ricorda quello della citronella e della melissa.

Preferisce una posizione soleggiata, un clima mite e regolari annaffiature estive; in inverno perde le foglie.

Averla in vaso o in giardino, oltre ad essere un buon repellente per le zanzare, è utile per preparare tisane rilassanti o per aromatizzare, in piccole dosi, piatti di pesce o carne.

La solare Calendula, con i suoi fiori gialli o arancioni, è un’altra pianta che contiene piretro e pertanto non è gradita dalle zanzare. Molto decorativa e semplice da coltivare, abbellisce i terrazzi e li mantiene liberi da insetti molesti.

Facile da propagare per seme, nei climi miti sopravvive all’inverno e anzi riesce a fiorire quasi ininterrottamente. Preferisce l’esposizione in pieno sole, ma se coltivata in vaso può essere posizionata in bella vista vicino ai luoghi dove si soggiorna.

L’Ageratum ha proprietà repellenti grazie alla presenza di cumarina, odiata dalle zanzare.

Le varietà sono tante, tutte originarie del Nord America, ma la più comune ha bei fiori azzurri. Anche questa pianta preferisce il pieno sole per buona parte della giornata e per potenziare l’efficacia anti zanzare si possono schiacciare alcune foglie aumentandone le emanazioni odorose.

L’erba gatta viene coltivata perché piace molto ai felini casalinghi, ma alcuni studi recenti sembrano dimostrare che è anche un potente repellente per insetti molesti. La Nepeta Cataria sembra essere molto efficace, pure se non si sa ancora se l’effetto è dovuto alle sostanze irritanti che contiene o all’odore che emana.

Merita sicuramente di essere citata la Citronella, una pianta a portamento cespuglioso che viene coltivata espressamente per l’olio essenziale estratto dalle sue foglie.

L’olio è utilizzato per produrre candele da usare per allontanare le zanzare. La pianta può essere coltivata in vaso e tenuta in terrazzo.

Le piante aromatiche sono un valido aiuto per tenere lontani gli insetti irritanti. Questo è un dato di fatto che ci viene tramandato da antiche credenze e tradizioni. La loro efficacia è provata e, anche se il vento o particolari condizioni climatiche potrebbero diminuirne l’efficacia, tenerle sul balcone o in giardino è una saggia soluzione per limitare naturalmente la presenza di zanzare.

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre